Applicatori di Vernici
e Intonaci REI
Tutto su di noi e la protezione passiva

La protezione passiva al fuoco R-REI

Il ruolo di intonaci, vernici e lana minerale

"La protezione passiva al fuoco REI tramite rivestimenti ignifughi deve essere curata nei minimi dettagli, dall’utilizzo dei migliori materiali per i trattamenti antifuoco fino all’applicazione di quest’ultimi in loco. L’applicazione di tali rivestimenti ignifughi infatti richiede un quasi maniacale cura degli spessori e uniformità nell’ applicazione fattori che solo un’azienda con un esperienza come la nostra è in grado di garantire."

Intonaci ignifughi e vernici intumescenti

La protezione passiva al fuoco REI ha il fondamentale compito, in caso di incendio generalizzato, di non far crollare l’edificio prima che tutte le persone siano state evacuate e che i vigili del fuoco abbiano tratto in salvo bambini, donne e uomini rimasti intrappolati al suo interno.

La protezione passiva al fuoco REI tramite rivestimenti ignifughi deve essere curata nei minimi dettagli, dall’utilizzo dei migliori materiali per i trattamenti antifuoco fino all’applicazione di quest’ultimi in loco. L’applicazione di tali rivestimenti ignifughi infatti richiede un quasi maniacale cura degli spessori e uniformità nell’ applicazione fattori che solo un’azienda con un esperienza come la nostra è in grado di garantire.

Suddividiamo i nostri lavori di protezione passiva al fuoco REI in primari e secondari. I nostri lavori primari includono i rivestimenti ignifughi per mezzo di intonaci ignifughi e vernici intumescenti. I nostri lavori secondari si focalizzano su strutture di protezione passiva antifuoco tramite l’utilizzo di canali di condizionamento per intonaci ignifughi.

Perché trattare le strutture direttamente e non usare i controsoffitti REI?

Vantaggi del trattamento diretto delle strutture con Intonaci o Vernici Antifuoco

Esistono molteplici fattori che rendono preferibile il trattamento diretto delle strutture con Intonaci e Vernici REI a dispetto dell’utilizzo di Controsoffitti REI. Di seguito i vantaggi principali:


  • Minor costo
  • Facilità di applicazione
  • L’Intonaco o la Vernice REI diventano parte integrante della struttura
  • Facile applicazione anche in presenza di impianti elettrici, condizionamento, etc.
  • Velocità di applicazione
  • Possibilità di applicare gli Intonaci o le Vernici REI anche in presenza di attività in corso
  • Permette di evitare di montare un doppio controsoffitto uno rei e uno di finitura (gli impianti elettrici non possono passare all’interno di controsoffitti REI)
  • Nessuno problema per le pendinature.

Intonaci ignifughi

Gli intonaci ignifughi premiscelati sono intonaci leggeri, isolanti e protettivi, principalmente a base di perlite, vermiculite espanse e leganti idraulici. L’applicazione dell’ intonaco ignifugo viene effettuata in più mani previa, se necessario, applicazione di Primer di Ancoraggio per poter raggiungere gli spessori necessari all’ottenimento della Resistenza al Fuoco R-REI richiesto dai Vigili del Fuoco. Gli spessori infatti variano molto a seconda della richiesta dei Vigili del Fuoco che può essere: R-REI/30/60/90/120/150/180 e dai materiali su cui vengono applicati (Ferro, C.A., Laterocemento, ecc.).

La tecnica con cui vengono applicati gli intonaci ignifughi si basa sull’utilizzo di apposite macchine intonacatrici che spruzzano il materiale ignifugo direttamente sulle strutture da proteggere mentre l’operatore cura scrupolosamente il raggiungimento degli spessori richiesti per il raggiungimento del R-REI richiesto.

Vernici intumescenti

Le vernici intumescenti sono vernici che offrono, ad elevata temperatura, la protezione contro il fuoco attraverso un processo di espansione dei componenti delle vernici stesse, creando uno strato microcellulare altamente coibente e resistente al calore.

La vernice intumescente viene applicata a spruzzo, con pompe airless specifiche, direttamente sulle strutture portanti (su strutture in ferro, in legno, in latero-cemento o in C.A.) negli spessori atti a fornire una resistenza al fuoco R-REI che varia da 30 a 120 minuti (R-REI/30/60/90/120) a seconda delle richieste dei Vigili del Fuoco.

Cosa scegliere?

Intonaco Ignifugo, Vernice Intumescente o Lana Minerale Ignifuga?

A seconda delle necessità di cui un cantiere necessita si possono scegliere i materiale Ignifughi da utilizzare. Non è detto che in un cantiere non si possano usare tutti tre i materiali ignifughi, infatti a seconda delle zone si può scegliere un diverso materiale in base alle necessità e alle caratteristiche del materiale.
Di seguito elenchiamo i principali pregi e difetti dei materiali ignifughi:


  • L’Intonaco Ignifugo che viene applicato a spruzzo con spessori variabili in base ai fattori sopra elencati. I principali pregi sono: la durata illimitata nel tempo, i costi, la versatilità e il possibile raggiungimento di resistenze molto alte fiano R/REI 240; i difetti sono principalmente legati all’estetica, alla scarsa resistenza meccanica e alla sensibilità agli agenti atmosferici. Per questi motivi consigliamo l’utilizzo dell’intonaco Ignifugo dietro i controsoffitti o contropareti o sui soffitti in zone non esposte agli agenti atmosferici o agli urti accidentali.
  • La Vernice Intumescente che ha la particolarità di gonfiarsi col calore (intumescenza) viene applicata a spruzzo e in alcuni casi anche a rullo o pennello con spessori variabili sempre in base ai fattori sopra citati. I principali pregi sono: l’aspetto estetico del tutto simile ad una vernice normale, la resistenza meccanica e la sua versatilità; i difetti sono principalmente il costo, spesso molto elevato su acciaio, la possibilità di arrivare al massimo R/REI 90 (in alcuni casi R 120) su acciaio e fino REI 120 su c.a. e una non adeguata normativa sulla durabilità nel tempo che definisca in maniera univoca quali sono i criteri e le verifiche perché una struttura trattata con Vernici Ignifughe rimanga certificata R/REI negli anni.
  • La Lana Minerale Ignifuga ha un aspetto lanoso e anch’essa viene applicata a spruzzo con spessori variabili sempre in base ai fattori sopra citati. I principali pregi sono: i costi, la versatilità e le sue caratteristiche di isolante termico e di assorbimento acustico; i difetti sono legati all’estetica, alla scarsa resistenza meccanica e alla sensibilità agli agenti atmosferici.
Centro-commerciale-Ikea_Carugate.jpg Palazzo-BMW_San-Donato_Milano.jpg Polo-architettonico-Darwin_Milano.jpg Padiglione-Kazakhstan_Expo-2015.jpg Padiglione-Azerbaijan_Expo-2015.jpg Sheraton-Hotel_Malpensa_Milano.jpg Polo-del-Design-e-della-Moda_Milano.jpg Palazzo-del-ghiaccio_Milano.jpg Padiglione-Cibus_Expo-2015.jpg Padiglione-Santa-Sede_Expo-2015.jpg Padiglione-Brasile_Expo-2015.jpg Padiglione-Cina-CUP_Expo-2015.jpg